RESIDENZA PER ARTISTI |

Recupero ex casello F.S.E. - Novoli (LE)

1. la “rete dei Caselli Sud-Est”

I caselli delle Ferrovie Sud-Est rappresentano una rete edifici storici presenti lungo la linea ferroviaria FSE nel Salento che sono oggetto di recupero e valorizzazione al fine di costruire un sistema di promozione territoriale integrato su scala regionale e transnazionale, connesso con la rete dei servizi turistici presente su scala locale. La rete dei caselli rappresenta un’opportunità per incoraggiare il turismo culturale destagionalizzato e complementare al turismo balneare. Attraverso gli strumenti del Network si intende promuovere tra i differenti attori coinvolti una comunità di pratiche che sappia lavorare in rete attraverso iniziative di microeconomia sociale capaci di attivare percorsi sostenibili di sviluppo locale. Ogni casello costituisce pertanto un nodo della rete ed assume la funzione di aggregatore o polo delle numerose e variegate realtà del proprio comprensorio che necessitano di essere promosse attraverso iniziative, attività, servizi in una logica di networking.

2. Il PIANO DI RIGENERAZIONE URBANA ED IL “Casello” DI NOVOLI

L'Amministrazione Civica del Comune di Novoli, in seno all'Unione dei Comuni del Nord Salento, con DCC n.51 del 30/01/2010 ha approvato il Documento Programmatico Preliminare per la Rigenerazione Urbana (art. 3 LR 21/08) dal Titolo “Rigenerazione Urbana e Urban Welfare” con il quale si prevede di:
- integrare politiche di riqualificazione urbana, politiche sociali, politiche di contrasto alle nuove povertà, al fine di far nascere nuovi contesti di vita urbana, qualitativamente elevati, capaci di promuovere l'inclusione invece di emarginare le persone e le famiglie.
migliorare le condizioni di vita attraverso l'integrazione ed il potenziamento dello standard dei servizi offerti ai cittadini;
- sostenere e qualificare una politica di innalzamento dei livelli di benessere e della salute dei cittadini attraverso azioni orientate a migliorare l'infrastrutturazione sociale e socio-sanitaria, a prevenire fenomeni di marginalità sociale;
- valorizzare gli spazi e i sistemi di beni storici integrando l'offerta culturale per le popolazioni residenti con quella turistica;
- promuovere il Territorio attraverso azioni di marketing al fine di attirare i flussi turistici internazionali e di affermare un Turismo dell’entroterra.
All'interno della strategia di sviluppo suddetta si inserisce l'intervento di recupero strutturale, architettonico e funzionale dell'area Ex Casello delle Ferrovie Sud Est del Comune di Novoli al fine di realizzare una Residenza Artistica destinata ad ospitare Associazioni giovanili e a rappresentare un punto di riferimento per:
- Officina di idee e sede di incontro/confronto;
- Attività di orientamento e formazione all’imprenditorialità;
- Condivisione, progettazione e realizzazione di iniziative artistiche improntate sul sociale;
- Iniziative di edutainment (divertimento che educa);
- Rapporti con le istituzioni culturali e le imprese per lo sviluppo dell’imprenditorialità degli artisti;
- Attività culturali (realizzazione di eventi, rassegne, spettacoli, ecc.);
- Formazione artistica e pedagogica con artisti di indiscussa notorietà e competenza.

Descrizione dello stato dei luoghi ante - intervento
L’edificio si trovava complessivamente in buono stato architettonico-strutturale. La struttura risulta in muratura portante e copertura a volta tipiche della tradizione costruttiva locale. Al fine di garantire piena funzionalità dell’edificio risultavano necessari interventi di manutenzione straordinaria e di ristrutturazione salvaguardando gli elementi architettonici identitari e distintivi.

Il progetto
Il progetto di ristrutturazione e funzionalizzazione dell’edificio Ex Casello prevede interventi di salvaguardia e valorizzazione delle caratteristiche morfologiche ed identitarie dell’edificio ma si distingue anche per soluzioni architettoniche volte ad integrare elementi moderni attraverso l’utilizzo di materiali innovativi e tecnologie di avanguardia.

Criteri delle scelte distributive
I criteri alla base del posizionamento distributivo delle nuove funzioni nell’area si basano su due obiettivi principali:
- conservare e valorizzare l’impianto plani-volumetrico dell’ edificio esistente;
- creare un sistema complessivamente unitario che garantisca la flessibilità nella gestione degli spazi e dei flussi, in modo da poter favorire sistemi gestionali diversificati ed autonomi, sia durante il giorno che durante la sera e a seconda delle necessità delle varie funzioni e degli eventi da ospitare.

Scelte architettoniche
Per il recupero dell’edificio Ex Casello si è proceduto:
- alla valorizzazione dell’architettura, della tipologia costruttiva e dei caratteri stilistici, con particolare attenzione per il recupero e restauro: dei pavimenti esistenti in cementine; dei prospetti in pietra leccese; degli infissi in legno;
- rimodulazione dei servizi igienici ed eliminazione delle barriere architettoniche;
- interventi di recupero e restauro di tutti gli elementi di rilievo architettonico;
- definizione di elementi architettonici finalizzati a integrare elementi tecnologici (ascensore) con l’involucro edilizio, attraverso l’applicazione di rivestimento con lamine in zintec in corrispondenza di porzioni del prospetto.

Il progetto degli spazi esterni si fonda sui seguenti principi ed azioni:
- perfetta integrazione tra edifici e contesto urbano;
- attenta presenza di aree di sosta e di socialità;
- qualità e durabilità dell’arredo e dei materiali;
- accessibilità e fruizione dell’edificio e degli spazi interni per portatori di disabilità motorie


Interventi impiantistici
- Ascensore panoramico in acciaio – vetro;
- Impianto termico di condizionamento del tipo idronico con terminali a ventilconvettori e pompa di calore elettrica ad alta efficienza;
- Impianto di illuminazione interno con corpi illuminanti Led dotati di sistema di controllo automatico del livello di illuminazione;
- Impianto di antintrusione e videosorveglianza;
- Sistema domotico per la gestione integrata dell’impianto termico e di illuminazione interna.
- Sistema di illuminazione esterna con tecnologia a led e proiettori RGB per la definizione di scenari artistici;
- Impianto di diffusione audio- video

Sistemi ad Energie rinnovabili
- Impianto fotovoltaico da 4 kWp
Luogo
Anno
Tipologia
Stato
Committenza
Finanziamento

Ambito


Costo intervento
Progetto
Consulenza architettonica
Direzione lavori

Impresa appaltatrice
Novoli,[Lecce | Italy]
2012 | 2014
Riqualificazione
Realizzato
Comune di Novoli
Regione Puglia PO FESR 2007 | 2013

Piano integrato di rigenerazione territoriale | Unione dei Comuni
del Nord Salento

370.500,00 €
Vincenzo Urso
Fabio Guerrieri
Vincenzo Urso

Epifani Costruzioni S.n.c.